giovedì 26 giugno 2008

Ultimo giorno!

Buona notizia: domani parto per Parigi. Da venerdi' a lunedi' a gireggiare per la capitale francese e a nerdizzarmi alla WWI Blizzard.

Cattiva notizia: casino sul lavoro. Un software di una Microscopicamente Soffice azienda ha causato un errore che spesso e volentieri non fa niente, ma se lo fa durante una migrazione utente causa perdite di dati, con conseguente anzia, fastidio e raccapriccio. Inutile dire che era la prima migrazione della serie che avrei dovuto fare e il destino sa essere particolarmente spiritoso.

In compenso sto scoprendo le potenzialita' dei software di recupero dati... sperem...

PS: stavo scrivendo 'sto post nel blog sbagliato... per fortuna che le tag eran diverse... :D

lunedì 23 giugno 2008

Gelaaaaatooooo

Ebbene si,fiero e tronfio del caldo osceno che sta caratterizzando 'sti giorni, oggi decido di pranzar leggero. Una dose massiccia di gelato e via!

La giornata inizia tranquilla, il treno e' in orario disarmante (ho passato troppo tempo con le nord per capire cosa voglia dire avere un treno che arriva in orario), arrivo a Greco e l'aria gia' e' bella calda, di quella che vuoi una bibita fresca da scolare all'istante. In ascensore incrocio una biondina, carina, probabilmente di matematica, facciam due chiacchiere al volo e via. Carina. E simpatica. Un'accoppiata rara. Fossi stato sveglio avrei approfondito, ma ero addormentato, come nel 90% della mia vita del resto, quindi niente, prossima volta, se ci sara'.

Entro in ufficio e ci trovo due demoni ed un elementale del fuoco tutti sudati che si lamentano per il caldo. L'aria condizionata, ovviamente, non funziona. L'hanno riavviata venerdi' in test ed era una meraviglia, stamattina sembrava soffiassero aria dal sesto girone dell'inferno (girone degli eretici, giacciono tutti in tombe infuocate, anche da loro aria condizionata nisba).

Arriva finalmente l'ora di pranzo: mi fiondo al GelatOne e mi prendo una serie di coppe gelato grandi. Menta, limone e fiordilatte imperano su tutte quante, sento la temperatura che precipita dalla stratosfera a livelli decenti. Una scelta azzeccata! E' la prima da una settimana a questa parte! :D

Ed ora?

Ed ora si riprende a lavorare, mancano 4 giorni e si parte per Parigi... oramai son 3 e mezzo... hauhauahuahuahua

mercoledì 18 giugno 2008

giovedì 12 giugno 2008

Ownage!


- O W N E D -

Grazie a tutti quelli che mi hanno sopportato in queste due settimane ;)

PS: la parte da solista e' la cadenza... le prime tre righe :D

lunedì 9 giugno 2008

Tempo di schianti...

Ore 1.20 - sto allegramente mangiando uno yogurt. Si, ok, l'ora non e' esattamente quella indicata, ma il giorno dopo un concerto sono sempre una schifezza, ho dormito tutto il giorno e non avevo sonno. Quindi Jack Bauer e un Duebonta' con gli anelli di cioccolato mi stavano tenendo compagnia.

Rumore di frenata dall'orizzonte. Botto. Botto. Botto.
«Ragazzi, state bene?»
«Si, tutto a posto»
Rumore di macchina che parte.
Silenzio.
«Quel figlio di pu77ana se ne e' andato!!!»


In breve: 4 tizi, completamente sbronzi e decisamente poco coscienti stavano andando a mach5 sulla via per andare a Saronno (che per chi non lo sapesse sono circa 800m di strada dritta. Dritta e con fondo stradale perfetto), hanno sbandato, testacoda, hanno mancato il mio cancello (e' la prima volta, sono commosso, di solito si piantano tutti nella mia recinzione) e si sono infilati nel cancello del vicino. Col didietro.
Dopo essere scesi (e dopo che uno ha sboccato anima, albero genealogico e tanta altra roba che ora concima una stradina laterale), hanno cominciato ad inveire contro una fantomatica polo scura che gli avrebbe tagliato la strada e che non si sarebbe fermata.
Ora, chiunque conosce la via in questione sa che e' una via del mio paese. Cioe' e' piena di sensi unici. E se qualcuno e' "uscito tagliandogli la strada" dev'essere uscito qualcosa tipo il paese a fianco. Io, i miei e i vicini capiamo il livello di alcool che sta scorrendo, intuiamo che con ogni probabilita' la polo scura di cui non si sa la targa era giusto giusto nella zucca di chi guidava. E ci stava comoda, visto che di spazio vuoto li dentro doveva essercene tanto.

Ah, giusto, i tizi in questione sono tutti tra i 15 e i 20 anni. Quello piu' giovane mi faceva un po' pieta', per come era conciato -.-

Arrivano i genitori di quello che guidava. Credo che abbiano ringraziato il cielo (ed abbiano fatto un monumento al mio vicino) che nessuno avesse chiamato i Carabinieri. Se gli avessero fatto gli esami del sangue, i medici avrebbero avuto delle serie difficolta' a trovare i globuli rossi, in mezzo a tutta la merda che avevano in circolo.

Stamattina, prima di andare in ufficio ho dato un'occhiata alla strada. Le sgommate iniziano in mezzo al nulla. Ma potrei aver visto male, ero di fretta e stavo per perdere il treno. Andro' a ridare un'occhiata stasera.

PS: sono senza internet a casa. Guasto sulla linea. Uffa.

venerdì 6 giugno 2008

mercoledì 4 giugno 2008

martedì 3 giugno 2008

Truth

Blades, all around me.
Every move
every step
every single breathe hurting
sharpened razors lacerating
but it's not the worst for me

Heartbeat, pulsing incessantly.
Every pulse
every beat
every single second harming
poison-tipped stings puncturing
but it's not the worst for me

Alone.
Deluded.
Fooled.

D i s a p p o i n t e d

And then just alone.