venerdì 4 aprile 2014

Se la Luna fosse una biglia

Tempo fa ho trovato un sito che riportava in maniera tediosamente accurata le dimensioni e le distanze dei pianeti nel sistema solare.

Mi son rifatto due conti per capire un po' meglio le dimensioni in gioco e, messo in pratica, è ben disorientante.

Ammettendo che la Luna abbia le dimensioni di uno di questi:


(senza bastoncino u__u)

beh, la Terra avrebbe le dimensioni di una palla da baseball.
Ora mettete la palla da baseball per terra, tenetela ferma con un piede, prendete il Chupa e mettetelo sopra la vostra testa, alzando tanto il braccio: quella è, circa, la distanza effettiva Terra-Luna (384000km, circa 2.20m in proporzione). Si, sono distanti, più di quanto non si immagini dalle figure sui libri.

Il problema arriva con il resto.

Il sole sarebbe una palla con 4m di diametro raggio (errore mio, NdMaDdi3). Grande, paragonata alla palla da tennis/Terra. Il problema è che sta a poco meno di un km.

Se siete a Roma, andate con la palla da tennis e il chupa chups al ponte sul Tevere vicino a Castel Sant'Angelo: chupa chupa sopra la testa, palla da tennis sotto i piedi, il Sole occuperebbe preciso il foro del Pantheon.
"Ma è lontano"
GIA'!

Se siete a Milano, andate in piazza Duomo: il Sole si trova approssimativamente alla fontana davanti al Castello Sforzesco.

Arriviamo ora al problema: Plutone.
Plutone è poco più piccolo della Luna, diciamo che è un Chupa Chups un po' consumato.
Il problema è che se eravate a Milano, il Chupa Chups plutoniano si trova approssimativamente a Busto Arsizio.
Se eravate a Roma, il piccin Plutone sta circa a Velletri.
Circa 35-40km.
Nota di colore: in entrambi i casi il cursore di Plutone mi è caduto su due ristoranti. Mica scemo, Plutone u__u

Quindi in uno spazio tanto ampio, il sistema stellare è occupato da una decina tra biglie e palloni da calcio.
Il resto è completamente e dannatamente vuoto.

Mi fa sempre un po' specie.
Posta un commento